Shadowhunters – The mortal instruments” è una serie tv tratta dall’omonima saga della scrittrice americana Cassandra Clare.
Ambientata a New York, ai giorni nostri, la serie si concentra sulle avventure che una giovane ragazza, Clary Fray, vive dal momento in cui scopre di essere una Shadowhunter: nata per difendere il mondo degli uomini dai demoni.
Tutte le leggende sono vere, per cui licantropi, vampiri e fate popolano il nostro mondo e spetta agli Shadowhunters assicurarsi che regni l’armonia tra tutti i popoli.

Ma non è tanto della serie tv che questo articolo vuole parlare, quanto piuttosto del suo fandom, cioè dei fan raccolti intorno al magico mondo di Shadowhunters.

Il 5 giugno l’emittente televisivo Freeform (ex ABC family) ha annunciato la cancellazione della serie tv, dopo la terza stagione.
Quello che si è scatenato successivamente è qualcosa di impensabile, che nessuno avrebbe mai previsto. Il fandom infatti, inizialmente spiazzato dalla notizia, si è subito fatto forza facendo sentire il proprio disappunto.
Un NO forte e chiaro, espresso in vari modi, al richiamo di #SaveShadowhunters.
In pochi giorni le piattaforme social sono state “invase” da post, tweet e foto, portando in tendenza l’hashtag su Twitter. Anche il cast e la crew, commossi dall’affetto dei fan, hanno contribuito a promuovere l’hashtag.
Come conseguenza alcune reti, come Hulu, hanno sollevato il desiderio di voler rilevare i diritti per salvare Shadowhunters, ma le trattative, se mai iniziate, non sono ancora concluse.
Il fandom, però, non si ferma e continua a farsi notare. Infatti ha acquistato uno striscione aereo, portando letteralmente #SaveShadowhunters ad alta quota, facendolo sorvolare sulla sede di Netflix (che si occupa della trasmissione internazionale della serie).
Senza lasciarsi intimidire i fan hanno poi acquistato lo spazio su due tabelloni a Times Square, uno alla metropolitana di Seul e infine un tabellone su un risciò, portando in giro i messaggi iconici “All the legends are true” e “This is not our last hunt”.


Negli ultimi giorni, inoltre, vari pacchi di cupcakes, decorati con l’hashtag, sono stati recapitati dai fan sul set di Shadowhunters dove gli attori stanno girando il finale di stagione, che verrà trasmesso ad aprile 2019.
La campagna per il rinnovo di una quarta stagione non si ferma qui: infatti sono stati raccolti più di 19 mila dollari per la pagina Save Shadowhunters legata al Trevor Project.

Comunque vada a finire questa battaglia, rinnovo o meno della serie, non c’è dubbio che le azioni del fandom di Shadowhunters segneranno la storia, dimostrando l’amore e l’appartenenza che un ottimo cast e una buona produzione possono suscitare nel pubblico.