L’ambivalenza del limite

Una delicatissima fotografia, quella che Elisa Brighenti ci regala: un quadro a tratti dato da colpi duri e decisi, che sfuoca tutto il contorno per mostrarci con nitidezza al cuore della vicenda, ovvero al cuore delle persone. Un incontro, in cui anime, occhi, sorrisi, dolore, mancanza (“lo sai quanto mi manca mia madre?”) s’intrecciano su ponti segreti che uniscono, misteriosamente: una fotografia che tutti possono guardare, ma che il credente vede, nei suoi contorni e colori unici. Ed irripetibili: quelli del volto di Cristo, sempre sullo sfondo, sempre in-fondo. Alessandro Benigni

Eutanasia. La società occidentale contro la vita corre sul viale del...

La società odierna si esalta, non sapendo fare altro, nell’inneggiare a ogni forma estrema di godimento, dello star bene con se stessi e con gli altri, dell’appagamento di qualsiasi capriccio che io e ciascuno abbia per la testa. Non c’è momento in cui non si esalti l’eterna giovinezza, il piacere sottile che offre il senso del limite, l’ebbrezza del superare il borderline delle espe-rienze, l’esaltazione entusiastica, orgiastica e persino bacchica di qualsivoglia strumento utile per godere.

La corporazione dell’evento #1 [Humanesimo]

Questa dunque la lezione che intendiamo trarre: è responsabilità nostra individuare la specificità di luoghi reali (come ad esempio le corti dei sovrani moderni, piuttosto che la partecipazione ad attività politiche…) la cui dinamica intrinseca consenta il sorgere di un far-vedere, così che l’evento possa seguitare a prodursi nella realtà pubblica, cioè quale spirito oggettivo.

L’uomo di superficie. C’è libertà senza riflessione?

Cerchiamo di capire, io per primo, se oggi ci sia più necessità di rapidità o di riflessione. Eh sì, poiché tra queste due contrastanti parole “rapidità” e riflessione” si consuma parte del dramma esistenziale odierno, come proverò a spiegare più avanti.

L’eutanasia fra etica dell’inviolabilità ed etica della qualità della vita umana

Interpretare la dialettica delle fazioni opposte, in tema di eutanasia, come scontro tra una posizione totalitaria – pro-life - che mortificherebbe ogni scelta personale ed un’altra -pro-choice - la quale, nel garantire l'insindacabile volontà di ciascu-no sul proprio fine vita, garantirebbe anche quella di coloro che sul fine vita non vogliono per sé alcun intervento attivo o di suicidio assistito, è solo una lettura superficiale delle posizioni in campo (lettura alla quale siamo da tempo abituati da Flores D'Arcais ed altri della cordata dei ‘nuovi diritti’).

Libertà, che è sì cara… #2 [Humanesimo]

Torneremo sulla paradossalità, sull’impossibilità di un simile compito (ovvero insegnare a desiderare); per ora si noti come una simile concezione di universitas rinsaldi il legame tra...

Sull’Essere

Chi comincia a studiare la filosofia non incontra, in genere, difficoltà immense e, se le incontra, possono essere superate dall’impegno e dal supporto del θαύμα (thauma), lo stupore ter-ribile e sbalordito dell’uomo dinnanzi alla realtà. C’è però qualco-sa che si trascina nello studio, di anno in anno, simile a un sas-solino nella scarpa. C’è un qualcosa che impedisce di concludere – contro la richiesta perentoria dell’anànke stènai di Aristotele che, per altri motivi, impone proprio di concludere – e che ha a che fare con un’ambiguità permanente: l’apparente incompatibi-lità tra l’universale e il particolare, tra il comune e l’individuato.

Se Alfie non vale più niente, perché non ce lo lasciano...

  Se Alfie è un niente, se non vale più niente, perché non ce lo lasciano portare in Italia? Breve notazione filosofica. La filosofia non risolve,...

WESTWORLD. IL SENTIMENTALISMO È MACCHINA

È veramente difficile dire di cosa parli di preciso Westworld. E se non fosse già chiaro, non vuole esserci alcuna lusinga in questa sentenza. La...

Libertà, che è sì cara… #1 [Humanesimo]

Insegnare a vedere. Insegnare a ricercare (cioè a desiderare). Ecco i compiti cui è deputata l’universitas
Do NOT follow this link or you will be banned from the site!

Privacy Preference Center

Close your account?

Your account will be closed and all data will be permanently deleted and cannot be recovered. Are you sure?